giovedì 21 giugno 2012

Tetralogia del disagio #2 - Lucho su "Antitempo" a Crack!

Continua la "Tetralogia Del Disagio".
Opera dal retrogusto Wagneriano. La troverete su "Antitempo", rivista di giovani e gagliardi milanesi, in questi giorni a Crack, Forte Prenestino, Roma, Italia.







martedì 19 giugno 2012

Ma perchè!

Ma perchè non è mai venuta in mente un'idea così?
cioè tante altre, ma mai così. A cosa sarà il ghiacciolo?
 


Lucho in mostra. Immaginari Emiliani.





Il terremoto in Emilia non sembra ancora finire, ancora oggi le cronache riportano notizie di danni, di disagi e di paura. Però, per provare a reagire a una situazione difficile e triste, Viterbo lancia un'idea di sostegno alle popolazioni emiliane.
Librimmaginari, festival di promozione del libro illustrato che da marzo ha organizzato mostre, workshop e incontri, chiama a raduno decine di artisti per una mostra-evento in cui le stampe di disegni, di illustrazioni e di fotografie d'autore saranno messe in vendita per sostenere i territori colpiti. Artisti da tutta Italia si mettono insieme per dare un piccolo segnale di presenza e sostegno a chi, da un giorno all'altro, ha perso tutto a causa del sisma. Pareti di immagini per la ricostruzione. Disegni che provano a prospettare spiragli di futuro in un presente tormentato. In un tempo di crisi, l'arte prova a reagire in maniera spontanea ed istintiva, cercando di stimolare la partecipazione della cittadinanza ad un dramma che deve essere condiviso da tutto il paese per essere superato. Decine di iniziative di diverso tipo si susseguono in tutta Italia e da Viterbo parte un appello che trova la partecipazione di artisti da tutta la penisola e non solo.
L'arte torna a reinterpretare il dramma popolare del terremoto cercando spiragli: come nel caso della mostra Terrae motus proposta da Lucio Amelio alla Reggia di Caserta, dopo il sisma dell'Irpinia, alla quale parteciparono, tra gli altri, Beuys e Warhol, o alla ricostruzione di Gibellina, distrutta dal terremoto del Belice, ad opera di architetti ed artisti. Nel nostro piccolo, il segnale che lanciamo da Viterbo vuole essere proprio quello di resistuire all'arte un ruolo di "presenza attiva" e di "partecipazione civile".
Dalla satira al fumetto, dalla fotografia all'illustrazione, una mostra mette in scena un panorama artistico eterogeneo, diversificato ma che, una volta tanto, si unisce per un obiettivo comune: sostenere la ricostruzione delle zone colpite dal terremoto,
Il ricavato sarà devoluto attraverso il conto corrente dell'Associazione Arci presso Banca Etica con la causale "Emergenza terremoto in nord Italia".
Iban IT 39 V 05018 03200 000000145350
Partecipano :
Akab
Pasquale Altieri
Giorgia Atzeni
Marilena Benini
Mauro Biani
Marcella Brancaforte
Valeria Brancaforte
Mauro Bubbico
Emanuela Bussolati
Francesco Calcagnini
Francesca Capellini
Daniele Capo
Mauro Caramanica
Roberto Catani
Rosaria Cefalo
Eleonora Cumer
Beatrice Davies
Deborah Di Leo
Francesco Galli
Sara Gavioli
Francesca Ghermandi
Sonia Giambrone
Kanjano
Giovanni Kranti Lombardo
Patrizia La Porta
Chiara Luzi
Isabella Mara
Serena Marangon
Sabine Meyer
Virginia Mori
Ninamasina
Giulia Orecchia
Carlotta Parisi
Rita Petruccioli
Silvia Pignat
Alessandra Psacharopulo
Rita Ravaioli
Marilina Ricciardi
Laboratorio Saccardi
Giulia Sagramola
Laura Scarpa
Antonello Silverini
Pasquale Squaz Todisco
Simona Tonna
Lucio Villani
Alessandra Vitelli
Lara Zarbo
Le stampe sono state eseguite dalla TIPOGRAFIA CECCARELLI sponsor unico della mostra Immaginari Emiliani
L'evento sarà inaugurato a Viterbo oggi 15 giugno al Biancovolta-Spazio Arci alle 18.00 e proseguirà il 16 dalle 19 con il concerto di La Guerra delle Formiche. Per tutti e due i giorni, un aperitivo a base di prodotti emiliani accompagnerà la mostra. La mostra verrà presentata successivamente preso altri Circoli Arci nazionali preposti a eventi espositivi.

Cuore.

Magari ci fosse ancora il giornale "Cuore".
ma forse qualcosa di bello tra poco arriverà ugualmente.


lunedì 18 giugno 2012

Quando lo scanner è in vacanza...


Chi adesso ama queste immagini e ai tempi non considerò il fare di Stefano Tamburini con il suo "Snake Agent" e un uso meraviglioso della fotocopia e della fotocopiatrice. A quelle persone io dico "Anatema! informatevi, non rubate, citate!". Ecco adesso il mio essere un fan di Tamburini emerge, involontariamente, con uno scanner che fa, letteralmente, il cazzo del comodo proprio.
Per questo ed altri motivi, ogni tanto sbrocco dicendo "mi serve uno scanner noveau!",
come si può evincere dalla scansione del disegno su Valerio Verbano. Qualche giorno fa ho comprato una copia di "Prima pagare, poi ricordare!" di Filippo Scòzzari (Coniglio editore). L'ho trovata su un banchetto e la regalerò a qualcuno che non ha letto un libro così e che per molte ragioni, dovrebbe citarlo quasi a memoria.
Qualcuno sa se sia stato ristampato o meno?



Lucho sul disco di Giulia Tripoti.

Giulia Tripoti è una cantautrice romana che ha autoprodotto il proprio disco (registrazione, ospiti, missaggi etc...). Lodevole attività, ad esso sta dedicando e profondendo grandi energie (come è giusto). Se poi il disco verrà pubblicato in proprio o da una etichetta discografica, non è dato a me saperlo. Io ho disegnato tutto il suo disco, dalla copertina al libretto, fino ad ogni singolo disegnino. Secondo me verrà un bel lavoro, considerando che ci sono molti musicisti bravissimi e alcuni tra loro famosissimi!
Di seguito metto un disegno che accompagna una canzone contenuta nel disco, "La torre di Valerio". Dedicata a Valerio Verbano e alla sua tragica storia, a questo punto, anche alla madre Carla, recentemente scomparsa.
ve ne saprà parlare meglio di me, la parola all'anteprima.
A presto, gente!
p.s.
Il definitivo su disco non sarà di questo colore. E', per l'appunto, un'anteprima.


domenica 17 giugno 2012

Lucho su Mamma a Crack!

Per la rivista "Mamma", retta dal trittico della morte, Biani, Cangiano, Gubitosa e diretta dal filosofo siculo Giuliano Cangiano, già disegnatore e a volte anche disdegnatore, più noto come "Zenone del tuscolano". Ho fatto un po' di cose. Alcune usciranno a Crack appese sui muri e le metterò qui dopo l'uscita della rivista (sotto richiesta di Zenone). Ma qui metto una illustrazioncina fatta al volo, giacché Zenone, da bravo stoico, ha puntato sull'individualità che reagisce, non altre.
Bravo Zenone!



sabato 16 giugno 2012

Lucho su Squame a Crack!


 

 

Qui sotto il comunicato stampa e le copertine dei nuovi numeri di Squame! Nuove creature del Pistrice, al secolo Francesca Protopapa. Doppio numero per questo giugno: Squame 4 e Squame CMYK! Ricchi premi e cotillon!!! Ovviamente io sarò su entrambi, come una presenza bonaria e col vestito buono delle migliori occasioni. Qui sopra ci sono le preview di Squame 4, tema "la fine del mondo" wow paginone centrale, come su playboy! Non so chi siano gli altri partecipanti. Se lo sapessi li metterei e farei pure un bel tag, tiè! p.s. i disegni vanno visti uno di fianco all'altro, è un dittico ma questo orrido blogspot non capisce un cazzo! Maledetta tecnologia! Oddio forse se preparassi dei file all'uopo...

 


 

 

il Pistrice presenta

SQUAME AL CRACK!
Rome Festival of Comics & Drawn and Printed ART
Per la prima volta al Festival CRACK! sarà presentato il progetto SQUAME : Rivista / fanZINE / Autoproduzione Grafica che ospita le storie e i disegni di una selezione eterogenea d’illustratori di talento. La direzione artistica è del Pistrice, ma gli autori che collaborano sono le squame stesse del progetto, la pelle robusta e lucente destinata ad incontrare un pubblico di appassionati d’illustrazione e di lettori curiosi di testi poetici e deliranti. Per dar maggior visibilità a chi partecipa alla rivista esiste un sito web http://squame.net/news/ con news, foto di eventi, immagini e profilo di tutti gli autori. 

VI ASPETTIAMO ! Troverete vecchi amici e squamose novità.

21. 22. 23. 24. giugno 2012

C.S.O.A. FORTE PRENESTINO
via Federico Delpino 187 - ROMA


Orari e Programma del Festival  > QUI !

mercoledì 13 giugno 2012

Arriva il disco dei Red Wagons!


Tour bello assai, nel video qui sopra, cliccando il link, si potrà notare una nostra esibizione con Sax "Gordon" Beadle al festival blues di Campli.
Il disco dei Red Wagons "Jumpin' with friends" è finalmente in stampa, non vedo l'ora che arrivi.
Qui sotto un po' di foto con un po' di amici.





LOV (not peace).

Qui a Torino, una volta l'anno, da quattro anni, c'è la LOV.
E' una notte in cui, nel quartiere di Vanchiglia, i laboratori e gli studi artistici rimangono aperti e si scorrazza allegramente. Torino è una città strana succedono tante cose e rubano tante bici, oggi hanno rubato la mia, ma non me ne avvedo e la prendo come Calvino, che pure visse a Torino, piuttosto benino e non senza un quattrino.



Dalia Del Bue è una mia amica illustratrice che ha ideato questa mostra, la notte del LOV, ovvero sabato prossimo, il 16. I dettagli sulla locandina, il comunicato qui sotto in neretto, la frase di Calvino sotto il comunicato, in corsivo. Saremo leggeri come un tapiro.
 
Segno di una notte d'estate è un omaggio alla lezione di Italo Calvino sulla leggerezza.
Alessandra Trivellato, Anna Ippolito, Corina Elena Cohal, Dalia Del Bue, Luca Galvani, Lucio Villani, Moisi Guga Yoy e Simona Castaldo si sono confrontati col valore che Calvino auspicava di portare nel nuovo millennio, in quanto qualità all'interno della narrazione e come reazione al peso del vivere.
Il titolo della mostra prende spunto da Sogno di una notte d'estate, un disegno a china e collage di Corina Elena Cohal. Segno sta a suggerire che, nel riflettere sulla leggerezza, abbiamo giocato con la tenuità del segno grafico, con la levità e l'inconsistenza dell'immagine, quanto col suo significato, ora ironico, ora melanconico.

“Se volessi scegliere un simbolo augurale per l'affacciarsi al nuovo millennio, sceglierei questo: l'agile salto improvviso del poeta-filosofo che si solleva sulla pesantezza del mondo, dimostrando che la sua gravità contiene il segreto della leggerezza, mentre quella che molti credono essere la vitalità dei tempi, rumorosa, aggressiva, scalpitante e rombante, appartiene al regno della morte, come un cimitero d'automobili arrugginite”

martedì 12 giugno 2012

giovedì 7 giugno 2012

Si avvicina CRACK 2012


Si sta avvicinando il Crack!
Al forte Prenestino in Roma.
Come tutti gli anni, suoni e rumori,
bellezze e cacate e la presenza
di pura beltà di Marco Corona!
Io non ci sarò, o forse sì.
difficilmente in cella ma su almeno 5 pubblicazioni.
Seguirà, in questi giorni, una lista.
Così sto mese di giugno lo rimpinguiamo va!

mercoledì 6 giugno 2012