mercoledì 28 marzo 2012

Rank & Xerox.

Uno schizzetto di Ranx, sarebbe fico disegnare Ranx. Ecco, Ranx, Batman e Hellboy sarebbe bello disegnarli in maniera seriale.



martedì 20 marzo 2012

venerdì 16 marzo 2012

SCHEHEREZADE - 16 MARZO 2012 - Una tavola.

Nei prossimi giorni sarà attivo il blog SCHEHEREZADE, che documenterà tutto l'iter dello spettacolo.
Disegni, foto, anche piccoli video, credo. Metto qui, intanto, una tavola delle mie.


La recensione di Ominotondo su Lo Spazio Bianco!


   
 
  • http://www.lospaziobianco.it/47226-ominotondo-1-villani
    Mi hanno recensito Ominotondo! Dunque, è una produzione del 2005 e la recensione esce oggi, quindi in teoria tra breve, massimo 7 anni qualcuno me lo dovrebbe pubblicare. Grazie ad Ettore Gabrielli, persona assai gentile!

martedì 13 marzo 2012

SCHEHEREZADE - 16 MARZO 2012 - Comunicato Stampa.

Una donna teneva avvinto a se il suo sicario evitando la morte con la narrazione, lo faceva raccontando al suo sultano delle storie che inanellate notte dopo notte restavano sospese con l'espediente della narrazione nella narrazione e che raccontavano un mondo di geni e marinai, principesse e animali parlanti, mercanti e ladroni, demoni e incantesimi, amori impossibili e avventure straordinarie, tradimenti e vendette.. Il labirinto di narrazione tenuto in vita da Scheherezade nel famoso Le Mille E Una Notte è il punto di partenza dello spettacolo SCHEHEREZADE nato da un'idea di Vania Castelfranchi, Elena Aimone e Lucio Villani, al debutto in data unica il 16 marzo al Teatro Espace di Torino. Universo di simboli e segni che è perciò narrato attingendo ad ogni possibilità di mezzi espressivi. SCHEHEREZADE è teatro che incontra la musica con il disegno. La rappresentazione utilizza una scenografia versatile, fatta di illustrazioni proiettate in scena. I disegni mettono in moto la narrazione di ogni episodio: si tratta di creazioni originali di importanti firme dell’illustrazione italiana: Daniele Catalli, Paolo Conti, Marco Corona, Dalia Del Bue, Maria Chiara Di Giorgio, Rita Petruccioli, Lucio Villani. SCHEHEREZADE interpretata da Elena Aimone è un grande vaso fatto di apparenza e realtà, magia e simboli polimorfici. Proprio come accade nella vita, è necessario saper intendere il senso più profondo dell'insieme. SCHEHEREZADE da un'idea Di Vania Castelfranchi, Elena Aimone e Lucio Villani. Con Elena Aimone Lucio Villani: contrabbasso, musiche e direzione artistica Eleonora Diana: scene, luci video Flavia Migani: costumi Marco Maturo: chitarre, bouzuki Roberto Stilo: Contrabbasso, viola da gamba Scrittura scenica a cura di Elena Aimone e Niky D'Attoma Illustratori : Daniele Catalli, Paolo Conti, Marco Corona, Dalia Del Bue, Maria Chiara Di Giorgio, Rita Petruccioli, Lucio Villani Venerdì 16 marzo 2012, ore 21 Teatro Espace, via Mantova 38, Torino

lunedì 12 marzo 2012

Lucho sul fatto!

sono colto sul Fatto, anzi sul misfatto. Ho pubblicato ieri il paginone del "Fatto Quotidiano", sull'inserto di satira "Il Misfatto". Che bello, grazie a Valeria Biotti in primis e a Stefano Disegni, poi. sarà l'inizio di una nuova era? collaborazioni? nel frattempo, aihmè, sono morti Lucio Dalla, Moebius e Germano Mosconi. Mentre del primo praticamente tuttora non so nulla, il secondo ha dato tanto a tutti, ma nessuno mi ha mai fatto ridere come il terzo.


sabato 10 marzo 2012

SCHEHEREZADE - 16 MARZO 2012.

Questo è l'inizio di un progetto ambizioso, un'idea originale del geniale regista Vania Castelfranchi rielaborata da Elena Aimone e me. Debutterà a Torino il 16 marzo per una sola serata. Uno studio sulle 1000 e una notte, Elena Aimone, bravissima attrice, racconterà le 1000 e una notte e noi musicisti (Marco Maturo, Roberto Stilo e Lucio Villani) la accompagneremo. Le scenografie non saranno fisiche ma proiettate. Saranno, infatti, illustrazioni proiettate molto grandi, ad opera di: Daniele Catalli, Paolo Conti, Marco Corona, Dalia Del Bue, Maria Chiara Di Giorgio, Rita Petruccioli, Lucio Villani. Questi magnifici illustratori, infatti, hanno disegnato per noi e lo spettacolo, una favola a testa. Non vedo l'ora di andare in scena, il tutto con l'insostituibile aspetto artistico e tecnico di Eleonora Diana e i costumi di Flavia Migani. Bene bene, diffonderò ad oltranza in questi giorni. Il tutto si svolgerà alla sala Espace a Torino, solo il 16 marzo. Su Su... la locandina è una cooperazione della premiata ditta Catalli - Villani.

martedì 6 marzo 2012

Orchestra Cocò a Roma!

Per tutti gli appassionati e soprattutto per i meno appassionati, domani al palazzo Santa Chiara, in Roma, ore 22.00. Ci sarà il concerto di Orchestra Cocò (noi) e presenteremo, con l'occasione, anche il nuovo disco! Orsù, siateci. La locandina è un disegno vecchio che, però, potrebbe tornare in auge.

lunedì 5 marzo 2012

Mamma, pora Mamma!



Sta per uscire e uscirà il nuovo numero di MAMMA! Sopra la tale rivista, potrete trovare la mia storiella "8 x 1000 a Mazinga!" metto comunicato stampa e immaginina (di Cangiano). Arriva il numero 8 di Mamma! Paura, eh? Mazinga, Diossina, Viaggi, Clero, Islam, Alieni, Guerre, Finanza, Futuro e tutte le altre paure più in voga del momento: tutto questo e altro ancora nel numero 8 di Mamma! - Se ci leggi e' giornalismo, se ci quereli e' satira - la rivista che dal 2009 sta esplorando quel territorio di frontiera dove il fumetto incontra la cronaca. L'associazione Altrinformazione e' lieta di annunciare questo nuovo parto editoriale di un gruppo redazionale determinato a spingere il racconto di realta' del "graphic journalism" fino al suo massimo potenziale. Le foto segrete dello stabilimento Ilva di Taranto, la satira israeliana che ride del proprio esercito e dei kamikaze palestinesi in un unico cortometraggio, lo scontro finale tra Mazinga e il Vaticano, i venti di cambiamento in Tunisia: tutto questo e molto altro nel nuovo numero di Mamma! L'anteprima del numero 8 e' sfogliabile su http://www.mamma.am/numero8 Sul numero 8 della rivista Mamma! hanno scritto, disegnato e vignettato Ale Giorgini, Andrea Managò, Andy Ventura, Arnald, Assia Petricelli e Sergio Riccardi, Cani&Porci, Carlo Gubitosa, Carolina Cutolo, Claudio Gianvincenzi, ComedySubs, Demerzelev, Elena Ferrara, Ellekappa, Fabrizio Des Dorides, Flyfra, Frago, Gianluca Ferro, Gianluca Romano, Gianpiero Caldarella, Giuseppe Lo Bocchiaro, John Black, Kanjano, Katie West, Lelio Bonaccorso e Marco Rizzo, Lucio Villani, Malì Erotico, Marco Pinna, Mario Gaudio, Maurizio Boscarol, Mauro Biani, Mp5, Pseudonimo, Riccardo Orioles, Roberto Ugolini e Roberta Bosco, Sergio Nazzaro, Thierry Vissol, Toni Bruno, Verdana Manuzio, Vito Manolo Roma, Zerocalcare - UNA CAMPAGNA ABBONAMENTI "KAMIKAZE": O SI CRESCE O SI CHIUDE Per Mamma! e' cominciato il conto alla rovescia: se entro il 2012 non arriveranno 300 nuovi lettori il gruppo redazionale si e' impegnato a chiudere la rivista per inventarsi qualcos'altro. Nelle prime settimane del 2012 sono gia' 40 i nuovi abbonati, e ne bastano altri 260 per garantire la sopravvivenza della rivista. Tutti i dettagli su www.mamma.am/300 - UN DIRETTORE A SUA INSAPUTA Il numero 8 di Mamma! e' stato diretto e costruito da Kanjano, co-fondatore della rivista e giovane autore di satira e fumetti, un catanese trapiantato a Roma a cui i co-fondatori Mauro Biani e Carlo Gubitosa hanno gettato la croce sulle spalle per affidargli il ruolo di direttore editoriale, una sfida riuscita che ha provato coi fatti il valore di una generazione di autori tenuta ai margini dalla grande stampa. "Nel nuovo numero di Mamma! - racconta Kanjano - affrontiamo le nostre paure come storyteller del mondo interiore e cronisti di una generazione "arenata", che sviscerano stili di vita e sicurezze che inchiodano. Il risultato e' una rivista proiettata sul mondo esterno ma anche intimista, confidenziale, priva di pudore. Il pantano dei partiti e' stato bandito per tuffarci nei problemi reali, dalla primavera araba alla grande industria passando per il medio oriente. A questo si aggiunge il rinnovamento del progetto grafico e l'allargamento della nostra squadra con nuove penne e matite, giunte a dare man forte ai padri fondatori. Vogliamo rilanciare la nostra scommessa sul graphic journalism, che combatte la puzza di muffa della vecchia editoria e di certa satira con una ventata abusivamente fresca e libera fino alla nudita'". - I PROSSIMI APPUNTAMENTI Nei prossimi mesi Mamma! sara' presente con i suoi autori al Festival del giornalismo di Perugia, al Comicon di Napoli e in molte altre iniziative sparse lungo la penisola. Per restare aggiornati sul calendario delle iniziative basta dare un'occhiata ogni tanto al sito www.mamma.am o alla pagina Facebook della rivista. Se volete portare nella vostra citta' la nostra compagnia di saltimbanchi per un incontro pubblico ci basta un biglietto del treno e un divano sul quale dormire. Poi i panini ce li portiamo da casa. - PER GLI ABBONATI (IMPORTANTE!) Ogni paese ha le poste che si merita. Se vi siete abbonati o ci avete richiesto dei libri e poi non vi e' arrivato nulla, non siate timidi: fateci un fischio su abbonamenti@mamma.am segnalandoci il vostro problema e ripeteremo l'invio fino a quando le poste non si daranno una mossa, o il vostro vicino dalle mani lunghe non sara' passato a miglior vita. - COPIE SAGGIO PER CHI NE VUOL PARLARE Giornalisti, blogger e comunicatori interessati a parlare di Mamma! possono richiedere una copia saggio della rivista scrivendo a stampa@mamma.am segnalando un indirizzo comprensivo di CAP e la testata di appartenenza. Se poi ci fate spendere soldi per spedirvi la rivista e poi non scrivete niente ricordatevi che sappiamo dove abitate. Per contatti e informazioni: Mamma! Se ci leggi e' giornalismo, se ci quereli e' satira www.mamma.am - info@mamma.am +393459717974 - +3906916504836 ---------- SCHEDA INFORMATIVA SULLA RIVISTA MAMMA! Mamma! e' una rivista che unisce fumetto, giornalismo e satira nel progetto editoriale inedito di un gruppo di autori orfani di "Paparazzin" ed "Emme", inserti satirici ormai estinti di "Liberazione" e "L'Unita'". La testata nasce dalla rete su www.mamma.am - un sito che dopo aver vinto il prestigioso premio di satira Politica di Forte dei Marmi oggi e' una vera e propria agenzia di stampa satirica quotidiana. Grazie al sostegno morale ed economico del primo nucleo di lettori adesso la rivista e' diffusa su abbonamento con numeri tematici, uno "slow food dell'informazione" fatto di approfondimento e spazi per riflettere. La rivista si chiama Mamma! perche' i suoi autori condividono un progetto ambizioso: realizzare la prima rivista italiana di giornalismo illustrato e satira d'inchiesta libera da Padrini, Padroni, Pubblicita', Prestiti bancari e Partiti politici, le "P" che inquinano e avvelenano l'informazione italiana. Nessun intermediario, nessun finanziatore occulto: solo il rapporto tra una redazione e i suoi lettori, con gli autori della rivista che diventano "editori puri" di se stessi, capaci di mettere in gioco lavoro volontario e sudati risparmi per scommettere sul sogno di un'altra informazione possibile. Un'avventura editoriale che nasce all'interno dell'associazione culturale "Altrinformazione", per aprire al giornalismo spazi diversi da quelli dell'editoria commerciale, orientati alla comunicazione e non al profitto. Con lo slogan "Se ci leggi e' giornalismo, se ci quereli e' satira", la rivista "Mamma!" sta cercando di dare spazio ad una generazione di autori rimasta schiacciata tra la crisi editoriale e la gerontocrazia che ha occupato tutti i posti chiave dell'informazione.