domenica 22 dicembre 2013

Eric "Guitar" Davis.

Una vera e triste storia del blues, come quando menarono a morte Little Walter, o buttarono giù da un grattacielo il basso dei Platters. Qualcuno ha ucciso Eric "Guitar" Davis. E' successo l'altra notte a Chicago, gli hanno sparato e lo hanno trovato la mattina. Lo avevo conosciuto questa estate, abbiamo fatto un tour insieme suonando negli stessi festival. QUI la triste notizia. Non c'è molto altro da dire, era fico.

Decorare un Girandolo. Girandart

Girandolo è un garbato oggetto di design che trovate QUI
Qualche tempo fa ne ho decorato e donato uno, metto le foto a mo di archivio.
Certo usare gli acrilici è sempre faticoso. Chi, tra voi, vuole per i propri marmocchi un girandolo decorato?




venerdì 20 dicembre 2013

Il più bello dei nostri natali è quello che non festeggiammo. Altro che Hikmet, Anno Domini 2013 - 25 Dicembre - Belli, Mascolini e Villani!

La serata di natale che da anni fa parlare Roma! Non capisco perché venga pubblicizzata come: "il natale blasfemo". Uno scantinato di libreria come sfondo. Birre artigianali in mescita, ubriachi e persone sole in quantità! in tre sul palco e duecento a vederli. Spettacolo di quiz e musiche varie. Freaks naturali, poeti estemporanei e persone che vogliono partecipare perchè dallo psicologo hanno ricordato qualcosa delle medie. Serata aperta a tutti i tipi di pubblico, animato da curiosità o sfuggente da:
natale, parenti, preti, cotechini, pezzi di verdura tra i denti, rotti per torroni durissimi, la cena di magro della vigilia che ci ha rotto ampiamente il cazzo, parenti che barano a sette e mezzo, parenti che sculano a tombola, imu, rompicoglioni, parenti che puzzano, il portafoglio della invicta che ti regala zia a natale, regali di quarto riciclo, nonne ultracentenarie che ti scassano il cazzo e poi dicono "io lo dico per te!".
VENITE COPIOSI!!! MA, SOPRATTUTTO, PRENOTATE!
che il locus est piccolum...


mercoledì 18 dicembre 2013

Con Marco Pandolfi si va a Radio DUE da Luca Barbarossa!

Dopo aver vinto l'Italian Blues Challenge e aver suonato recentemente a Roma in una fortunata serata, aprendo a Son Of Dave, giovedì 19 con il Trio di Marco Pandolfi (Marco Pandolfi, Federico Patarnello e il sottoscritto) andremo a registrare a Radio Due da Luca Barbarossa a: Radio2 Social Club! La trasmissione andrà in onda il 29 dicembre 2013 alle 11. Per maggior precisione, consultate il sito e Ascoltateci, gente!

Li Sonetti Post Bellici De Teo Baracca - Un libro da avere!

 Un libro bellissimo, che ogni romano o amante di Roma e della romanità dovrebbe avere.
"Li Sonetti Post Bellici di Teo Baracca"
Sonetti di Teo Baracca curati da Mascolini.
Incredibile, bellissimo, autoprodotto e a tratti commovente.
Bisognerebbe comprarne 1000 copie e poi regalarle di fronte alle chiese.
COMPRATELO! Info


mercoledì 11 dicembre 2013

Marco Pandolfi Blues Trio Vince la finale dell'Italian Blues Challenge. Poi sbarca a ROMA con Son of Dave!

Dopo aver: fatto tour estivi degni di questo nome, registrato un disco di blues degno di questo nome e dopo vinto l'european Blues Challenge i primi di novembre,
Il Marco Pandolfi trio sarà il 13 dicembre a Roma, all'INIT in Via della stazione Tuscolana.
Apriremo il concerto al noto bluesman "Son of Dave", che non ho mai visto al di fuori di Youtube e che sono curioso di conoscere. Il 13 dalle 22, Roma, INIT.
Venite, gente. Se a qualcuno interessasse il resoconto dell'Italian Blues Challenge, lo può trovare QUI Noi ad aprile andremo a Riga a rappresentare il blues italiano! Sarebbe bello vincere, perché no.

lunedì 9 dicembre 2013

La meravigliosa arte di Ian Miller. Finalmente il libro monografico!



Finalmente, dopo libroni anni '70 stampati male su carta lucida, dopo aver cercato i suoi disegni per ludoteche, manuali di giochi di ruolo, copertine, scatolette di tonno, nerd unti, miniature di warhammer e chi più ne ha ne metta, esce un LIBRONE monografico di IAN MILLER! Uno degli artisti più fichi del mondo, soprattutto di persona! Pubblicato anche il mio personale draghetto (the red one)! Il libro è consigliato a tutti coloro i quali vogliano far sfidare le matite e soprattuto gli inchiostri a singolar tenzone col foglio di carta.




 Info qui 

Squame presenta: 64, ovvero il kamasutra illustrato.


64 KAMASUTRA ARTBOOK È UN LIBRO ILLUSTRATO DA 64 ARTISTI INTERNAZIONALI.
136 pagine a colori, dove ogni autore, in piena libertà creativa, illustra una delle 64 posizioni del Kamasutra per offrire al pubblico una visione  originale dei giochi d’amore. Il progetto editoriale resta fermamente ancorato ad un’ispirazione genuina animata da intenti artistici. Pur non cedendo alla pornografia, la lettura resta comunque consigliata ad un pubblico adulto.
Questo progetto sarà pubblicato nel gennaio 2014 dall'associazione culturale SQUAME.
ILLUSTRAZIONE DI COPERTINA : Dilraj Mann 
LIST OF ARTISTS:
Eleonora Antonioni - Bianca Bagnarelli - Margherita Barrera - Rubens Cantuni - Giulio Castagnaro - Daniele Catalli - Francesco Cattani - Lorenzo Ceccotti - Marco Corona - Alberto Corradi - Andrea Chronopoulos - Lilian Coquillaud - Darkam - Alessandra De Cristofaro - Dalia Del Bue - Mariachiara Di Giorgio - El Martoz - Camilla Falsini - Alberto Fiocco - Manuele Fior - Elke Foltz - Albert Foolmoon - Ale Giorgini - Grapheart - Roberto Grossi - Céline Guichardr - Hellofreaks - Hitnes - Arnus Horribilis - Rafaël Houée - il Pistrice - Kichi - Loïc Locatelli - Luché - Dilraj Mann - Simone Massoni - Sarah Mazzetti - Mëgaboy - Millo - Maya Mihindou - Margherita Morotti - Most Lonely Boy -  MP5 - Marino Neri - Nicoz - Laura Nomisake - Nicolò Pellizzon - Stefano Pietramala - Gloria Pizzilli - Cristina Portolano - Irene Rinaldi - Alessandro Ripane - Thomas Rouzière - Cendrine Rovini - Sheepo - Soniaqq - Supersalmon - Tarmasz - Daniela Tieni - Giulia Tomai - Simone Tso - Lucio Villani - Viola von Hell - Flavio Zampaloni
DIREZIONE ARTISTICA / EDITOR / GRAFICA : Francesca Protopapa
CROWDFOUNDING QUI
SITO QUI


Lucho e l'intervista du Date-Hub

domenica 8 dicembre 2013

Luke Winslow King back in style!

Come si dice in due famosi film:
"questo ragazzo diventerà qualcuno"
"questo ragazzo comincia a piacermi"
Entrambe le frasi si adattano al bravo Luke Winslow King, con il quale ho suonato a gennaio scorso e recentemente a novembre. La prima frase trova riscontro nel grande pubblico che comincia a seguirlo, complici le sue belle canzoni. La seconda frase è presa dai Goonies, questo ragazzo è già qualcuno e quando canta insieme alla sua compagna, Esther, sembrano un po' Johnny Cash e June Carter.
parlateci ora e Walk the line!


Jazz It Likes Orchestra Cocò!

Su Jazz It di questo mese, come da titolo...



sabato 7 dicembre 2013

PURPLE - Fabrizio Bosso Spiritual Trio. feat. Alberto Marsico, Alessandro Minetto

Ho curato illustrazione e nuova veste grafica per il nuovo bellissimo disco di Spiritual Trio, ovvero: Fabrizio Bosso, Alberto Marsico e Alessandro Minetto. E' il secondo disco della formazione al quale contribuisco con matite e penne. ll primo lo trovate QUI
Sulla qualità del progetto, vale esattamente tutto quello che ho detto nel post precedente.
Per fortuna sono riuscito ad occuparmi personalmente di grafica e indicazioni di stampa.
Quindi sorprese ridotte al minimo, stampa ottima e soprattutto, è uscito con la VERVE.
Un mio disegno con la Verve, non male.


venerdì 6 dicembre 2013

30.000 km o più e l'estate con i decani del blues!

L'ultima volta che ho aggiornato questo blog è stato a luglio. Dissi che avrei scritto presto, ma anche che sarebbe stata un'estate piena di cose.
Siamo a dicembre e questo è il primo post da luglio, me ne rendo conto.
A prescindere dalle dicerie del momento, in cui ogni tanto arriva qualcuno appena impazzito, urlando e dichiarando che i blog non li legge più nessuno e che l'informazione è a puttane, non ho, ovviamente, scritto su questo spazio per motivi del genere.
Non ho avuto materialmente il tempo (che ha coinciso con la voglia), di aggiornare Lucho Boogie Graphic.
Anche se tengo molto alla diffusione delle mie attività, questo lungo periodo appena passato ha visto quasi tutto il tempo impiegato nel fare, quindi anche nell'accumulare cose da narrare.
Nel 2013 ho percorso più di 30000 km, forse 35000. Molte delle cose, scene, persone e posti che ho incontrato e attraversato meriterebbero dei racconti monografici. 

Purtroppo non c'è mai tempo di illustrare o disegnare tutto in tempo reale (ne si potrebbe). Di per me, mi accontento di accumulare e assorbire per poi lasciar fluire. Molti viaggi, molti luoghi, molti disegni, tutti nei quaderni di appunti. Le cose belle sono state: tornare a leggere e riscoprire Jules Verne, imparare delle tattiche di scacchi da un libro di partite di Raoul Capablanca, suonare con Junior Watson e Angelo "Leadbelly" Rossi, decani del blues, ascoltando le loro storie. Con Junior e i Red Wagons abbiamo fatto, in dieci giorni, sette festival, 5000 km e un nuovo disco. In questo tempo passato insieme, mi ha raccontato, cercando di sfuggire a tutto il cibo che ci volevano dare in Sicilia, gran parte della sua vita, da quando negli anni '60 viveva con amici in una ex-miniera di cinesi sulle montagne, dove hanno trovato una cassa di oppio nascosta nel terreno, fino ai film porno con Tracy Lords, di cui è grande estimatore, fino a quando suonava con i Canned Heat. Junior, l'ho detto da qualche parte qualche tempo fa, un decano (ha 65 anni) del blues Californiano, o West Coast. Purtroppo, molti suoi e nostri amici, esponenti della scena West Coast, sono malati, alcuni senza ritorno.
Prima di un concerto, questa estate, in un momento di stanchezza ha detto "stanno andando via tutti, sarò l'ultimo?".



Poi incontrare, registrare e suonare con Igor Prado e registrare anche con Marco Pandolfi. Totale: tre dischi, speriamo belli.
Tra un viaggio e l'altro, illustrare racconti e reggere alla bellezza della Sicilia. Da luglio ad oggi è passata su di me una moltitudine di eventi scandita dalle bollette. Chiedo ai frequentatori abituali Di Lucho Boogie Graphic di perdonarmi, ma a volte, dopo molta autostrada ci si può sentire stanchi. Molti post a breve. Grazie.



domenica 7 luglio 2013

Il disco di GIulia Tripoti 5 e la causa No-Tav


Ultimo disegno per Giulia Tripoti e il suo disco Arrovesciata.
Disegno No-Tav. Sarà un luglio molto intenso, per chi seguisse questo blog:
buona estate!


martedì 18 giugno 2013

21 Giugno - presentazione nuovo numero di "Mamma" a Torino, libreria Trebisonda.

Il 21 sera, venerdì, in occasione della notte dei lettori chiamata
"Letti di Notte", notte fonda di libri alla libreria Trebisonda,
presenterò, verso le 23, il nuovo numero di Mamma dedicato alle divise e alle uniformi.
Venite gente, via S. Anselmo 22, Torino.
la serata comincia dalle 21
Altre info QUI, 
Vi aspettiamo!



mercoledì 12 giugno 2013

Arcimboldo

Attenzione, tour con Marco Pandolfi imminente, il blog rimarrà solo soletto, custodito da questo Arcimboldo. Non lo fate arrabbiare e non dategli da mangiare dopo la mezzanotte!
Lui in cambio, vi dedicherà un po' delle lettere di cui è composto.


sabato 8 giugno 2013

La calda estate dei Red Wagons. Tour con Junior Watson!

Torna il gran Maestro, Torniamo in tour,
Torniamo a fare un nuovo disco,
The Red Wagons goes to the south!
JUNIOR WATSON & THE RED WAGONS


venerdì 7 giugno 2013

A Fondo - Vignetta per Stefano Cucchi e famigli.

Una vignetta dedicata alla assurda sentenza 
su Stefano Cucchi.
Checchino Antonini la contestualizzerà
in uno dei sui articoli su Pop Off


mercoledì 5 giugno 2013

Stefano Cucchi, morto cadendo.

Ho parlato di Stefano Cucchi su questo blog ai tempi della sua morte, brutale e assurda, e da poco nella mia storia uscita su "Mamma"Mi sono documentato su quello che gli è successo, non sono stato il solo e non sarò l'ultimo. Quello che è accaduto oggi a Roma, sferza la rete. I medici dell'ospedale Pertini di Roma sono stati condannati con pene lievi e gli infermieri e i funzionari di polizia penitenziaria sono stati assolti. Credo che una delle prime cose da fare sia cominciare ad usare facebook nel modo giusto, non solo diffondendo la notizia, ma andando a cercare la sorella di Cucchi, comunicare e fare massa. Oggi 5 giugno 2013 tra sindaci caricati dalla polizia a Terni, Foto di manifestanti distrutti dalla polizia turca ad Istanbul e la sentenza di Stefano Cucchi, è facile distrarsi. Bisogna fare massa ed essere vigili. Bisogna reagire. Possiamo essere solidali con Istanbul, ma i primi doveri sono verso le cose che avvengono qui.





sabato 1 giugno 2013

Marco Corona - La seconda volta che ho visto Roma

Marco Corona - La seconda volta che ho visto Roma.

Questo lavoro è bello, è una confessione/cronaca a denti stretti e una dichiarazione Coroniana di amore su più livelli, dalla moglie a Roma, all'Italia fino ai costumi romani che ai piemontesi sembreranno sempre folkloristici e allegri (ne è riprova, l'orribile Antonello Venditti, colpevole di crimini contro l'umanità che è da Corona ritratto).
Un lavoro dichiaratamente fatto in velocità, ma in realtà, a dispetto del tratto veloce e del colore quasi da macchiaiolo post-moderno, è molto accurato in alcuni passaggi che trasudano emotività.

Insomma, mezzo mondo dice che Corona sia uno stronzo dal vivo, secondo me Corona è proprio un brav'uomo, di vecchio stampo, tipo Giuseppe Verdi.
L'unica cosa che proprio non riesco a capire, sia questo amore generalizzato per i Marlene Kuntz, ma tra le tante cose che non riuscirò mai a capire, c'è il perché l'80% dei disegnatori che ho conosciuto non ascolti musica.

Inoltre, delizia delle delizie, Coroncino mi ha ritratto in ben due vignette, mentre suono con il mio gruppo al Crack, al forte Prenestino. Visto che Corona ama Roma, noi diciamo "Che Iddio gliel'Accreschi!" Certo, parli del gobbo del Quarticciolo e non del Quajaro, a Corò...



mercoledì 29 maggio 2013

Il 25 DEL NUMERO 28 - AKIRA AL CINEMA!

AKIRA compie 25 anni e oggi lo ridanno nelle sale.
Lo vedrò due volte!!!
Ero nel 92 al cinema e credo sia stata una delle fonti
di influenza visiva più forti del mio immaginario.
AKIRA, Antonello Da Messina, Durer e Piero Della Francesca!


sabato 25 maggio 2013

MAMMA n.10 - Colui Che Ripara I Motorini -

Per il numero 10 di “Mamma”, uscito lo scorso 16 maggio e presentato al Salone del libro di Torino, sono stato coordinatore editoriale, ho scelto illustratori, curato e fatto la copertina.
In ultimo, ho scritto e disegnato la storia che vedrete qui sotto. Non sarei riuscito a fare un lavoro che mi sembrasse completo senza Checchino Antonini e Lorenzo Guadagnucci, Silvia e Daniele, che mi hanno consigliato su alcuni passaggi fondamentali. Fare questa storia è stato difficile e a tratti molto doloroso. Se documentarsi sulla morte, specialmente di personaggi celebri o storici, può avere un risvolto esoterico e a tratti interessante, cercare notizie e documentazione, per poi trovarle, su chi è morto ucciso dalle forze dell'ordine, genera un momento di profonda difficoltà, perché va contro la razionalizzazione dell'argomento “morte” e la definizione della parola “civiltà”. Sono solo sei pagine e ci ho messo tanto (facendo ritardare l'uscita, lo ammetto). La cosa più difficile da fare è stato domare la rabbia. Non lo sdegno o la paura, bensì la rabbia, la rabbia pura e forte che viene dal vivere o leggere quelle che sono palesemente ingiustizie contro persone spesso indifese. La rabbia avrebbe potuto compromettere la mia idea di racconto, è stata messa da parte per questa occasione, ma è sempre li, non è sparita.

Quello che vorrei da questa storia:
- Che fosse letta e facesse riflettere. Sono 6 pagine di notizie vere (e accertate) e mie domande spontanee.
- Che fosse letta e venisse diffusa, da chi la leggerà e si sentirà toccato, emozionato o coinvolto.
- Che fosse letta e contribuisse, pur essendo diffusa su internet, alla notorietà e vendibilità di “MAMMA”. Rivista auto prodotta dai contenuti trasparenti, che al momento ha bisogno di contributi popolari per sopravvivere.

Quello che NON vorrei da questa storia
- che alimentasse un già presente odio sordo per le forze dell'ordine, di cui solo una parte, spesso dirigenziale, è responsabile di abusi gravissimi e non perdonabili.
Spero che questa storia venga letta e diffusa da ognuno di voi.
Lucio Villani.










mercoledì 22 maggio 2013

Il disco di Giulia Tripoti 2.

Sempre sul disco di Giulia Tripoti, qui sotto il disegno su Valerio Verbano, che
avevo già messo tempo fa, in occasione della morte della madre Carla.
Seguite Giulia Tripoti, gente!
L'altro disegno è una bombina!
Se volete sapere, andateve a vedè Giulia Tripoti!












lunedì 20 maggio 2013

domenica 19 maggio 2013

Il disco di Giulia Tripoti 1.

Un anno fa ho disegnato completamente il disco di Giulia Tripoti.
Una cantautrice combattente, mi piace come lavora e lotta con le proprie armi.
Andrebbe conosciuta. Spero che il mio contributo al suo disco sia utile.






sabato 18 maggio 2013

MAMMA n. 10 - COVER -

In questi giorni, al Salone Del Libro di Torino,
presentiamo il nuovo numero (n. 10) di
MAMMA! 
Io ho collaborato coordinando gli autori (tanti e belli)
e con un cospicuo numero di tavole, tra cui la qui presente cover!
Il tema è "Uniformi e divise"
Spero vi piaccia, altre news domani o lunedì!
p.s. in prima di copertina c'è la gambetta!