mercoledì 29 maggio 2013

Il 25 DEL NUMERO 28 - AKIRA AL CINEMA!

AKIRA compie 25 anni e oggi lo ridanno nelle sale.
Lo vedrò due volte!!!
Ero nel 92 al cinema e credo sia stata una delle fonti
di influenza visiva più forti del mio immaginario.
AKIRA, Antonello Da Messina, Durer e Piero Della Francesca!


sabato 25 maggio 2013

MAMMA n.10 - Colui Che Ripara I Motorini -

Per il numero 10 di “Mamma”, uscito lo scorso 16 maggio e presentato al Salone del libro di Torino, sono stato coordinatore editoriale, ho scelto illustratori, curato e fatto la copertina.
In ultimo, ho scritto e disegnato la storia che vedrete qui sotto. Non sarei riuscito a fare un lavoro che mi sembrasse completo senza Checchino Antonini e Lorenzo Guadagnucci, Silvia e Daniele, che mi hanno consigliato su alcuni passaggi fondamentali. Fare questa storia è stato difficile e a tratti molto doloroso. Se documentarsi sulla morte, specialmente di personaggi celebri o storici, può avere un risvolto esoterico e a tratti interessante, cercare notizie e documentazione, per poi trovarle, su chi è morto ucciso dalle forze dell'ordine, genera un momento di profonda difficoltà, perché va contro la razionalizzazione dell'argomento “morte” e la definizione della parola “civiltà”. Sono solo sei pagine e ci ho messo tanto (facendo ritardare l'uscita, lo ammetto). La cosa più difficile da fare è stato domare la rabbia. Non lo sdegno o la paura, bensì la rabbia, la rabbia pura e forte che viene dal vivere o leggere quelle che sono palesemente ingiustizie contro persone spesso indifese. La rabbia avrebbe potuto compromettere la mia idea di racconto, è stata messa da parte per questa occasione, ma è sempre li, non è sparita.

Quello che vorrei da questa storia:
- Che fosse letta e facesse riflettere. Sono 6 pagine di notizie vere (e accertate) e mie domande spontanee.
- Che fosse letta e venisse diffusa, da chi la leggerà e si sentirà toccato, emozionato o coinvolto.
- Che fosse letta e contribuisse, pur essendo diffusa su internet, alla notorietà e vendibilità di “MAMMA”. Rivista auto prodotta dai contenuti trasparenti, che al momento ha bisogno di contributi popolari per sopravvivere.

Quello che NON vorrei da questa storia
- che alimentasse un già presente odio sordo per le forze dell'ordine, di cui solo una parte, spesso dirigenziale, è responsabile di abusi gravissimi e non perdonabili.
Spero che questa storia venga letta e diffusa da ognuno di voi.
Lucio Villani.










mercoledì 22 maggio 2013

Il disco di Giulia Tripoti 2.

Sempre sul disco di Giulia Tripoti, qui sotto il disegno su Valerio Verbano, che
avevo già messo tempo fa, in occasione della morte della madre Carla.
Seguite Giulia Tripoti, gente!
L'altro disegno è una bombina!
Se volete sapere, andateve a vedè Giulia Tripoti!












lunedì 20 maggio 2013

domenica 19 maggio 2013

Il disco di Giulia Tripoti 1.

Un anno fa ho disegnato completamente il disco di Giulia Tripoti.
Una cantautrice combattente, mi piace come lavora e lotta con le proprie armi.
Andrebbe conosciuta. Spero che il mio contributo al suo disco sia utile.






sabato 18 maggio 2013

MAMMA n. 10 - COVER -

In questi giorni, al Salone Del Libro di Torino,
presentiamo il nuovo numero (n. 10) di
MAMMA! 
Io ho collaborato coordinando gli autori (tanti e belli)
e con un cospicuo numero di tavole, tra cui la qui presente cover!
Il tema è "Uniformi e divise"
Spero vi piaccia, altre news domani o lunedì!
p.s. in prima di copertina c'è la gambetta!





giovedì 16 maggio 2013

Supporto Cartaceo - 5 e 11 Maggio 2011 -

Abbiamo organizzato qui a Torino questa fortunata edizione di Supporto Cartaceo!
Ovvero, una raccolta di fondi, tramite donazione, con in cambio disegni di autori italiani, a favore di Supporto Legale.

Lo spazio About Blank ci ha ospitato e in molti hanno aderito, per la precisione:

Daniele Catalli, Sonia Cucculelli, Eleonora Diana, Alessio Spataro, Gio Pistone, Rita Petruccioli, Josè Arrigoni, Flaccidia, Zero Calcare, Marcella Brancaforte, Akab, Massimo Giacon, Gianfranco Enrietto, Alberto Ponticelli, Arianna Vairo, Marco Cazzato, Gianluca Cannizzo, Rocco Lombardi, Marina Girardi, Giuseppe Palumbo, Claudio Malpede, Dalia Del Bue, Moisi Guga, Giorgio Rubbio, Print About Me, Il Pistrice, GrrZetic, Giuseppe Tassone, Davide Osenda, Elisa Talentino, Laura Nomisake, Fulvio Bisca, Jacopo Valsania, Goran Romano, Valentina Menegatti, Lucio Villani.

Ovvero, 36 autori.

il 5 maggio è andata talmente bene che si è replicato l'11 per chiudere il tutto e per esporre Akab, Brancaforte, Giacon, Palumbo e Pistrice, i cui lavori sono arrivati in ritardo.

Partecipare con una parte piccola o grande del proprio lavoro ad un evento del genere è un bel gesto. Per molti, che si battono per certe cause è un gesto di coerenza. Quelli che vanno oltre, sia nella donazione, che nella diffusione e partecipazione, compiono, consciamente o inconsciamente, un gesto didattico che non rimarrà isolato o inosservato.

Molti degli autori coinvolti, lontani e vicini, sono andati oltre e ci hanno messo del proprio.
Tutti sono stati generosi, io sono rimasto molto colpito, in particolare, da:
Giuseppe Palumbo, Alberto Ponticelli, Daniele Catalli e Marco Cazzato.

Sono rimasto molto colpito anche da coloro, e sono tanti, che non hanno risposto in nessun modo alla chiamata. Sarebbe bastato dire di no, e chi lo ha fatto lo ha detto chiaramente e nessun problema, pace. Partecipare non è obbligatorio, ma rispondere, specialmente su qualcosa del genere, secondo me sì, e questa non è assolutamente una critica.
Mi chiedo che senso ci sia nel riempire facebook di post accorati su questo o quell'abuso o citare da Goethe a Mario Merola e poi dimenticarsi (perché spesso si è trattato di dimenticanza) di contribuire a qualcosa del genere, ovvero una causa reale, che riguarda tutti ed è, come molte, a portata di mano.
I tanti visitatori che hanno partecipato al Supporto Cartaceo del 5 e l'11 maggio sono altrettanto reali.
In attesa del prossimo Supporto Cartaceo, Lucho passa e chiude.
Al via le immagini di repertorio! Seguiranno dei video di disegno dal vivo con Dalia Del Bue, Daniele Catalli, Marco Cazzato e Lucio Villani.


Draghetto fatto in loco e di li a poco acquistato!
Di seguito, invece, tre foto dell'11 maggio con disegni e stampe superstiti e nuovi
(il 5 ne sono finiti molti).






Non solo Max Klinger, ovvero Ispiratori reali e maestri distanti

L'Orchestra Cocò, il mio gruppo, è recentemente andato in tour a Londra! Oltre alle quisquilie musicali di successo presso l'esigente pubblico italo-inglese, di sicuro rendimento emotivo e affettivo, seppur non direttamente economico, una delle cose belle di questo viaggio è stato conoscere Ian Miller. Grande artista dell'inchiostro. Sono cresciuto con i suoi disegni, ad esempio quelli sul rarissimo Bestiario Di Tolkien. Qualche tempo fa gli scrissi e cominciò un dialogo con una persona veramente interessante e curiosa, interessata a mettere in contatto gli artisti tra loro.
Non riesco a contare, infatti, le mail che mi ha mandato con link a tutto, da musicisti a forniture di inchiostro. Da Ian Miller ho comprato un disegno, di solito non compro originali, ma Ian Miller è Ian Miller! La cosa bella, oltre ad aver comprato una tavola fatta apposta per me, è stato incontrarlo alla Modern Tate e prendere un te. Mi ha invitato a vedere una mostra, sempre li alla Tate, ed abbiamo parlato per ore.
Come si dice nel regno anglosassone: "Inspiring".


questo è un disegno di Ian Miller, non il mio personale, e si trova sul suo sito.
Come tanti suoi disegni, mi lascia così, un po' senza parole, ma forse questa è la parte più bella di vedere i processi mentali altrui trasportati su carta, rimanere sempre un po' ammirati, un po' di sasso e con quella sensazione alla bocca dello stomaco che ti fa tornare a disegnare. Il link al suo sito è nella sezione "lucho consiglia" di questo blog, dalla creazione dello stesso, quindi tanto tempo. E' sempre stato li ma io gli ho scritto solo recentemente. Misteri della mente umana. Avrei voluto poter incontrare anche un altro bravissimo illustratore che mi ha molto influenzato tramite le carte di Magic, gioco bello et infernale, Quinton Hoover, ma purtroppo è improvvisamente passato a miglior vita. Gli avevo scritto per anni su un suo sito fantasma chiedendo se ci fosse un libro con tutto il suo artwork. Nessuna risposta. Quando poi lo incontrai su fb mi disse, scusandosi in maniera mostruosa (!), che su quel sito non ci andava mai perché si scordava le password.
Di sicuro era simpatico e come Ian Miller, umile e concentrato sul fare e sul bello.
Purtroppo è andato anche lui, come l'incredibile Jeffrey Jones, del quale parlerò un'altra volta.

venerdì 10 maggio 2013

24 Senza Testa - Daniele Catalli, Lucio Villani

Il buon Daniele Catalli, al secolo Piri Piri Atelier, mi disse
"vorrei fare un libro sui decapitati, facciamo che tu lo scrivi e io lo disegno?"
e io, "certo, facciamolo!" tutto ciò accadeva qualche tempo fa.
Poi, in tempi recenti, con l'ausilio di Print About Me, facinoroso gruppo di stampatori torinesi, il nostro libro vedrà la luce con il nome di "24 Senza Testa", tecniche di stampa varie, sorprese a non finire, un oggettino da non mancare, che illuminerà voi, le vostre consorti e le vostre madri per parecchio tempo.
Non ultimo, il libro vi faciliterà nel crescere le giovani generazioni, poiché è scritto in quartine in rima alternata e baciata.
Chiamate volgarmente filastrocche!


Per chi fosse in Torino il 23 maggio,
inaugurazione, performance, allegria e beltà!
Allego un ritratto di Daniele Catalli sotto forma di mantide!




Allego anche invito e comunicato!



24 senza testa
piri piri & Lucho
OPENING: GIOVEDI' 23 maggio ORE 19:00
fino al 16 giugno
martedì – sabato 15:30-19:30
VAN DER – VIA GIULIA DI BAROLO 13 – TORINO
t: 0116983283 - 33352053866
WWW.VANDERGALLERY.COM

PrintAboutMe e Van Der sono liete di presentare “24 Senza Testa. Storia della decapitazione in 24 tagli”.
Un progetto di Daniele Catalli – Piri Piri (illustrazioni) e Lucio Villani – Lucho (quartine) per una mostra e un libro d'artista prodotti da PrintAboutMe e presentati negli spazi di Van Der in via Giulia di Barolo 13 a Torino. Dal 23 maggio (inaugurazione alle ore 19) al 16 giugno le illustrazioni di Daniele Catallie le quartine in rima di Lucio Villani racconteranno le storie di 24 personaggi (tra questi: Anna Bolena, Maria Antonietta, Beatrice Cenci, Tommaso
Moro, il conte di Carmagnola) condannati a morte per decapitazione, la pena capitale più antica, praticata e simbolica. Le immagini e i testi, che in mostra saranno esposti singolarmente in una narrazione che correrà lungo le pareti della galleria, saranno poi raccolti in un libro d'artista presentato durante la serata inaugurale. La particolarità delle illustrazioni che compongono i 24 senza testa sta nella bicromia di stampa. Un intreccio di colori studiato affinché i disegni, attraverso l'uso di un filtro che verrà fornito ai visitatori durante la mostra e sarà allegato al libro, rivelino nuovi personaggi e ambientazioni invisibili a prima vista. Come per tutti i libri d'artista prodotti sotto l'etichetta Micro-Press, Print About Me ha studiato e seguito tutte le parti della produzione (dalla grafica, alla scelta della carta fino alla rilegatura finale). La novità di “24 Senza Testa”, oltre nel particolare gioco di colori, sta nell'aver scelto di realizzare il libro in Risograph (una particolare tecnica a getto
d'inchiostro dall'elevata qualità) con Joe Miceli, grafico e stampatore americano di nascita e torinese d'adozione. La copertina del libro è invece realizzata in serigrafia (una tecnica di stampa manuale) da Paolo Berra. La sera dell'inaugurazione è prevista una performance dell'attrice Chiara Trevisan.

Daniele Catalli - Piri Piri è nato nell'Urbe nel 1979. Artista, disegnatore, scenografo e grafico ha collaborato con video artisti, musicisti, registi e performers, realizzando immagini, installazioni, scenografie, copertine di dischi, manifesti, serigrafie, incisioni e libri d'artista. I suoi lavori sono al confine tra l’illustrazione e processi produttivi che comprendono installazioni grafiche di public art,
poster, editoria e scenografia. Nel 2001,insieme a Lucio Villani e Vania Castelfranchi, fonda Krakatoa, rivista di grafica illustrazione e fumetto dirompente. È membro del collettivo Exhibitioff / Unconventional experiences. Nel 2008, nasce Piri Piri Atelier. A Piri piacciono gli alberi ed i dettagli.

Lucio Villani - Lucho, in momenti separati, suona e disegna dalla più tenera età. Per questo motivo, fa studi artistici di musica e disegno, diplomandosi in contrabbasso al conservatorio di Roma. Comincia a fare autoproduzioni nel 1999, nel 2001 con Daniele Catalli e Vania Castelfranchi fonda "Krakatoa" rivista autoprodotta di disegno e grafica. Coniuga l'intensa attività di musicista con
quella di disegnatore, per musica, dischi, libri, riviste, cinema, fumetti, pubblicità, giornali, satira. Dal 2006 scrive filastrocche, cercando di concentrare e limare le influenze di Dante, Roald Dahl, Richard Scarry, Pierino Porcospino e Sergio Tofano. Continua a produrre, non ama il burlesque. Aggiorna periodicamente il suo blog http://luchoboogiegraphic.blogspot.it/


mercoledì 8 maggio 2013

Supporto Cartaceo - Proroga

E' stato un grande successo e abbiamo proprogato la mostra.
Infatti, durerà fino all'11 maggio con festa finale 
dalle 19 alle 21, per vedere le ultime cose arrivate in settimana,
materiale di Akab, Brancaforte, Giacon e Palumbo!
Parliamo di Supporto Legale, Torino ha reagito e anche bene!
Report accurato verso il 16 maggio.
 Fino all'11 andate da About:Blank
via Belfiore 50a
Torino